La PSA Olympia scrive un'altra pagina di storia e riporta la Serie A2 a Genova

PSA Olympia 3-2 Vivigas Arena Volley Verona

(21-25, 25-21, 19-25, 25-15, 15-9)

 

Il sogno è diventato realtà. Dopo 30 anni Genova torna nell'Olimpo della Serie A in campo femminile e lo fa grazie alla PSA Olympia del patron Giorgio Parodi. L'ultimo atto di questa faticosa e lunga stagione è stato ricchissimo di emozioni in un PalaFigoi finalmente con il pubblico sugli spalti, sempre nel rispetto delle regole anti-Covid. Le leonesse gialloblù conquistano con cuore e carattere la promozione in Serie A2 contro un avversario che ha combattuto sino all'ultimo.

In virtù dell'ottimo risultato dell'andata (0-3 a Verona) servivano due set per avere la matematica certezza della promozione e le ragazze di coach Matteo Zanoni sono riuscite, non solo a portarsi due set a casa, ma a ad aggiudicarsi il match al tie-break.

Una Vivigas agguerrita e mai doma, scesa a Genova con la testa libera, ha reso sin da subito le cose difficili alla PSA Olympia andando avanti nel primo set 21-25. Il punteggio è lo stesso nel secondo parziale, ma a parti invertite con le gialloblù a questo punto distanti soltanto un set dal traguardo. La tensione si fa sentire tra le nostre ragazze, il pallone scotta più che mai e Vivigas ne approfitta per riportarsi per la seconda volta avanti in questa partita. Fortunatamente le ragazze non accusano il colpo, anzi, sono semplicemente perfette e con il netto 25-15 del quarto set possono finalmente gioire per l'aritmetica promozione in A2.

L'ultimo parziale è l'occasione per schierare in campo tutta la rosa e regalare alle nostre splendide protagoniste le standing ovations meritate del caloroso pubblico del PalaFigoi che tanto ci è mancato in questo anno e mezzo. Il tie-break se lo aggiudica alla fine la PSA Olympia 15-9 e la festa può finalmente cominciare.

 

"Siamo arrivati in fondo a una stagione difficile per mille motivi, non posso che essere felice - sono le prime parole a caldo di coach Matteo Zanoni - Dal presidente a venire in giù se lo meritano tutti per quello che hanno fatto. Le ragazze hanno fatto un qualcosa di pazzesco, io sono un privilegiato perché ho vissuto una stagione con loro. Ora tanta festa è stata una stagione lunga con ben 162 allenamenti, sono veramente tanti. Siamo partiti a fine agosto per finire il 19 giugno. Qualcosa di staordinario e ora siamo in Serie A".

 

Al settimo cielo e incredulo il patron Giorgio Parodi "Non ci sto ancora credendo. Arrivare a portare la città di Genova nell'Olimpo della pallavolo che conta, per me da genovese e ligure è un orgoglio. Questo gruppo qua si merita questo palcoscenico, la città si merita la Serie A che manca da oltre 30 anni. Sono orgoglioso per le ragazze, per tutto lo staff e per il pubblico che abbiamo visto finalmente. Ora si festeggia, poi da lunedì si lavora per concretizzare questa missione fatta dall'Olympia. Abbiamo bisogno delle istituzioni, della Regione Liguria e dell'imprenditoria ligure perché questo è un treno che non possiamo perdere".

Scrivi commento

Commenti: 0