Bona: "Rivestire il ruolo di capitano in questa società, e soprattutto per questa splendida squadra, è un onore per me"

Serena Bona giocatrice della nostra 2ª Divisione è stata scelta come capitano della giovane squadra guidata da coach Luca Venturini. In questa intervista Serena risponde alle nostre 4 domande svelando le sue sensazioni sull'investitura a capitano e sul come il gruppo sta vivendo questo lungo periodo di periodo di preparazione.

 

Serena sei il capitano della  Divisione, un segno di grande fiducia da parte della società. Un ruolo di grande responsabilità, una figura chiave dello spogliatoio. Cosa significa per te questo ruolo? 

 

"Rivestire il ruolo di capitano in questa società, e soprattutto per questa splendida squadra, è un onore per me. Sono una delle due più grandi della squadra, è per questo che sono molto orgogliosa di rivestire questo ruolo. Nello spogliatoio mi sento uguale alle mie compagne e non superiore, ma mi fa piacere pensare di essere un punto di riferimento e di poter aiutare sia in campo che fuori la squadra".

 

Come vi trovate assieme nel vostro gruppo e com’è il rapporto con lo staff tecnico?

 

"All'interno del nostro gruppo siamo molto unite, il mister ci chiama addirittura bimbe. Il nostro staff tecnico è, principalmente, composto dal coach e dal Pres che dimostrano fiducia in noi e chiedono buone prestazioni e massimo impegno da parte di tutte. Nonostante l'emergenza sanitaria riusciamo, come gruppo, a divertirci anche durante gli allenamenti online che nonostante la loro forma vengono svolti con impegno e dedizione nostra e soprattutto del coach".

 

La società ha investito tanto nell’impiantistica con tanti palazzetti a disposizione di voi atlete. Dove vi allenate (e giocherete), come vi state trovando nell'impianto? 

 

"Bello vedere che la società, quest'anno, si sia impegnata nel garantire l'utilizzo di nuovi palazzetti proprio in questo ultimo anno in cui diverse società sportive hanno dovuto sospendere/chiudere la propria attività. Il PalaOlympia ai Capannoni di Voltri è per noi come una seconda casa, dove continuiamo ad allenarci e, speriamo al più presto, anche di giocare.

 

Siamo quasi arrivati a un anno senza partite, la voglia di tornare in campo è tanta: come sono stato gli allenamenti in questa fase di preparazione infinita?

 

"La voglia di tornare in campo è tantissima; purtroppo come tutti stiamo vivendo un momento molto difficile, in cui sicuramente le priorità sono la salute e la sicurezza. Ma fortunatamente, grazie all'intera società che si è mossa subito, ci siamo allenate seguendo le normative sanitarie e ad essere in palestra per continuare il nostro processo di crescita. A tal proposito ringrazio tutti anche a nome della squadra per questa grande opportunità. Il nostro obiettivo, come squadra, è vincere il nostro faticoso campionato divertendoci migliorando e imparando sempre di più senza dimenticare che dagli errori si impara".

Scrivi commento

Commenti: 0