Tre domande a.... Paolo Corrado

Abbiamo scambiato due parole con il secondo allenatore della PSA Olympia, Paolo Corrado, sul momento che stiamo vivendo e su come stanno preoseguendo gli allenamenti delle leonesse in questa infinita fase di preparazione al campionato di B1.

 

Paolo come state vivendo questo momento così delicato e molto incerto?

 

"Sicuramente gestire questo momento di pausa, la piu lunga che si ricordi da un campionato a un altro, ha influito su tante dinamiche per tutte le squadre. Per quanto riguarda noi devo essere molto onesto: la società non ci ha mai fatto mancare il suo supporto consentendo di allenarci, innanzitutto sempre in condizioni di sicurezza, che non è facile. Ci ha inoltre garantito le strutture per poterci allenare per la B1".

 

Le ragazze come stanno rispondendo in palestra a questa situazione?

 

"Indubbiamente la grande disponibilità delle atlete, dalla ripresa delle attività di settembre a oggi, è stata molto positiva. Il fatto che la Federazione ci abbia dato una data ipotetica è sicuramente una boccata di ossigeno a tutto il movimento in generale. Sicuramente non è facile tenere la concentrazione non avendo l'impegno agonistico del sabato e per noi allenatori è una delle principali complicazioni con le quali dobbiamo confrontarci quotidianamente". 

 

Il 23 gennaio dovrebbe cominciare il campionato, quanta è la voglia di ricominciare?

 

"Se iniziassimo il 23 gennaio sarebbe quasi un anno solare senza partite. Indubbiamente il fatto di avere una rosa di questo tipo ci consente di fare un buon allenamento su un buon livello di gioco e intensità. Dal mio punto di vista sono entusiasta di poter cominciare (incrociando le dita) a preparare il campionato, che comunque sia per me è un’esperienza formativa e molto stimolante, ricordiamo che riportare la terza categoria nazionale a Genova era l'obiettivo dell'anno scorso ed è stato confermato dal grande supporto della società". 

 

Scrivi commento

Commenti: 0