Under 18, le ragazze di coach Valente conquistano uno splendido podio

Obiettivo centrato e, anzi, addirittura superato per le ragazze di coach Yuri Valente che nella finale contro Normac si conquistano il terzo posto al termine di una partita che alla fine è stata a dir poco eroica. Sotto per 2-0 dopo i primi due set, le gialloblù hanno saputo reagire con la grinta che le ha sempre contraddistinte, arrivando poi alla vittoria per 3-2.

 

«Nel primo set siamo partite forte ma poi abbiamo avuto un leggero blackout in ricezione e ci hanno recuperate - racconta coach Valente - e alla fine abbiamo perso. Nel secondo set invece siamo state sempre sotto, sempre a inseguire ma siamo andate sul 2-0. Nel terzo set poi sempre pari ed è arrivata la reazione da parte di tutte. Mi piace però citare Beatrice Bremide che si è caricata la squadra sulle spalle e la partita ha cambiato direzione permettendoci di accorciare le distanze. Nel quarto set ci siamo battute con le unghie e con i denti, siamo partite sotto di 6 ma alla fine, con Bottino e Bremide sopra le righe e con Mariscotti molto precisa in alzata, siamo riuscite a pareggiare i conti. Nel quinto set abbiamo chiuso 15-10 con un super attacco di Bottino, il classico attacco della stanchezza e tutto di nervi però va bene così, sono davvero contentissimo. Per lei voglio spendere due parole in più perché ha fatto una gran partita, specialmente dietro, andando a recuperare palle che sembravano impossibili. Un vero capitano che a volte ha bisogno di essere incoraggiata e aiutata ma questo è il valore aggiunto della squadra».

 

«Il risultato massimo era il quarto posto e noi l'abbiamo addirittura superato - prosegue Valente - arrivando sul podio per la prima volta nella storia della storia dell'Olympia. Come dico sempre anche alle ragazze nella pallavolo vanno sempre sfruttate le occasioni che ti capitano perché non saranno eterne e nemmeno tantissime e stasera, forse solo con un po' di calo per la stanchezza della sfida della sera prima in Serie D, l'occasione l'hanno sfruttato al massimo. Abbiamo messo il primo mattoncino, ora ci prendiamo 4 giorni di festa nei quali ho ordinato alle ragazze di non pensare alla pallavolo perché voglio che stacchino la spina. Poi venerdì 19 e sabato 20 ci rimetteremo al lavoro in vista di gara 1 della finale playoff contro l'Albissola, in programma per sabato 27". 

 

Scrivi commento

Commenti: 0