Gorini: «Il PalaOlympia deve essere il nostro fortino». Bilamour: «Grande prestazione: scese in campo con grinta e voglia di vincere»

 

C'era da rompere il ghiaccio ma stasera la PSA Olympia Volley, il ghiaccio, l'ha addirittura frantumato,sotto i colpi di una Giada Gorini ispirata e trascinatrice e di una Giulia Bilamour che ha martellato dal primo all'ultimo pallone.

 

«Sicuramente abbiamo iniziato al meglio - commenta sorridendo il capitano gialloblù - Era importante raccogliere adesso tutto quello che si può, anche se in certi momenti della partita non siamo state magari bellissime come vorremmo. Però, a dire il vero, se mi dicessero che saremo brutte tutto l’anno e le vinciamo tutte, ci metterei subito la firma». 

 

Nel corso della partita, nel terzo set, sul +10, ti abbiamo visto correre per recuperare un pallone addirittura nel mezzo della panchina avversaria, un altro addirittura di piede... «Io devo farlo per forza - commenta ridacchiando - perché ogni tanto faccio qualche doppia e allora devo farmi perdonare, altrimenti rischio che mi qualcuno mi dica “Scusa ma tu che ci fai?”. Quindi devo compensare... Scherzi a parte, è davvero bello giocare qui dentro perché c’è un bell’ambiente, che dà un'enorme carica. E' stato bello poi che nel corso del secondo set, anche quando ci hanno recuperate e siamo andate punto a punto, il pubblico ci è stato vicino e ci ha sostenute. Vediamo ora di far sì che casa nostra sia un fortino in piena regola anche perché da loro la CBL sarà tutta un’altra cosa. Però intanto ci arriviamo con un bel bottino, con tre punti da mettere via e poi vedremo».

 

«Ci stiamo allenando tanto e duramente - aggiunge Giulia Bilamour, probabilmente MVP del match di oggi - I primi tornei non sono andati come speravamo, alcune gare sì e altre meno, comunque in palestra ci siamo messe in discussione e abbiamo provato a migliorarci sempre. E alla fine, stasera dovevamo incrociare una squadra di altissimo livello, una delle favorite per la vittoria finale del campionato e siamo scese in campo con grinta, con la giusta voglia di vincere e di dimostrare che tutto quello che stiamo facendo in palestra dà i suoi frutti. Non dobbiamo nemmeno dimenticare che questa è la prima gara e che tutte queste ragazze si sono conosciute per la prima volta il 27 di agosto scorso, in palestra. Per tutti questi motivi, devo dire che è stata una bella prestazione da parte di tutte. Dobbiamo magari imparare a gestire meglio qualche alto e basso ma sono cose che ci stanno e ora testa già alla prossima. Ma iniziare la stagione con tre punti e con una bella vittoria fa sicuramente molto bene».

Scrivi commento

Commenti: 0